Blog: http://montale.ilcannocchiale.it

CHE FARE?

Che fare della nostra protesta e della nostra mobilitazione mediatica? Vediamo i risultati:
- Il maestro unico è passato nel peggiore dei modi diventando legge dello Stato
- La 133 non è cambiata di una virgola nella sostanza, i tagli rimangono e sono quelli.
- Le scuole superiori continuano ad aver bisogno di una riforma seria (e non soltanto di tagli) capace di rilanciare questo segmento dell'Istruzione;
- L'Università continua a vivere da malato terminale attraversata da corruzione e sprechi.
Ma soprattutto, l'impoverimento delle famiglie, rischia di creare una fascia consistente di ragazzi che non potranno più permettersi di pagare l'Università.
Certo non sono molti i risultati ottenuti

Il Consiglio dei Ministri ha parlato di Borse di Studio, di nuove assunzioni di ricercatori ma senza modificare la logica dei tagli e soprattutto gli importi della 133.

La nostra proposta, presentata anche da un autorevole quotidiano economico (Italia Oggi), è quella che i risparmi della scuola e dell'Università rimangano INTERAMENTE alla scuola e all'UNIVERSITA' per una politica complessiva di rilancio e di riforma.

Visto che il Governo manca di una reale politica scolastica lanciamo un'idea:

Raccogliamo proposte per il rinnovamento della scuola in generale della scuola superiore in particolare, proposte che saranno inviate al Ministro per avviare un dibattito complessivo sulla scuola che vogliamo.

La protesta non è finita...perchè non vinceremo subito...ma vinceremo








Pubblicato il 8/11/2008 alle 17.3 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web